Importanti novità per il bando Simest internazionalizzazione del 28/10/2021

SIMEST con delibera del 30 settembre 2021 ha impostato le nuove agevolazioni a valere sul Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR), con importanti novità.

Evidenziamo alcune sostanziali differenze rispetto alle Misure della precedente edizione:

  • Non sono più ammissibili GRANDI IMPRESE E MID CAP. Quindi solo PMI
  • AGEVOLAZIONE: il finanziamento è in de minimis, il contributo è a valere sulle risorse del PNRR. Il contributo sembra rimanere al 25%, salvo la possibilità di elevarsi sino al 40% nel caso di imprese che abbiano almeno una sede operativa nel Sud Italia da almeno 6 mesi
  • Sarà possibile presentare UNA SOLA DOMANDA PER UNO SOLO DEI FINANZIAMENTI / LINEE
  • Non ci sono più le 7 linee che sono state drasticamente ridotte alle seguenti 3 attività ammissibili:

ATTIVITÀ AMMISSIBILI

  1. Transizione digitale ed ecologica delle PMI con vocazione internazionale
  • PMI costituite in forma di società di capitali, con un fatturato export di almeno il 10% nell’ultimo anno o del 20% nell’ultimo biennio.
  • almeno il 50% delle risorse ottenute dovrà essere utilizzato per investimenti in transizione digitale, e la restante quota a investimenti per la transizione ecologica e la competitività internazionale.
  • durata di 6 anni, con 2 di pre-ammortamento, e un importo massimo finanziabile di 300 mila euro che non può comunque superare il 25% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.
Scarica scheda la tecnica della linea “Transizione ecologica”
  1. Partecipazione delle PMI a fiere e mostre internazionali, anche in Italia, e missioni di sistema
  • PMI che partecipano a un singolo evento = UNA SOLA FIERA! di carattere internazionale, anche virtuale, tra: fiera, mostra, missione imprenditoriale e missione di sistema, per promuovere l’attività d’impresa sui mercati esteri o in Italia.
  • Almeno il 30% del finanziamento deve essere destinato a spese digitali connesse all’evento, a meno che l’evento stesso non sia a tema digital o ecologico.
  • Durata di 4 anni, con 1 anno di pre-ammortamento, e un importo massimo finanziabile di 150mila euro e non può comunque superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.
Scarica scheda la tecnica della linea “Fiere”
  1. Sviluppo del commercio elettronico delle PMI in Paesi esteri (E-commerce)
  • PMI costituite in forma di società di capitali, per la creazione o il miglioramento di una piattaforma propria di e-commerce o l’accesso a una piattaforma di terzi (marketplace) per la commercializzazione di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.
  • Durata di 4 anni con 1 anno di pre-ammortamento, e un importo massimo finanziabile da 10 mila euro fino a un massimo di 300 mila per una piattaforma propria e fino a un massimo di 200 mila per marketplace, senza comunque superare il 15% dei ricavi medi risultanti dagli ultimi due bilanci approvati e depositati.mande (dal 28 ottobre)
Scarica scheda la tecnica della linea “Ecommerce”

PRESENTAZIONE DOMANDA

Per la presentazione delle domande il meccanismo è stato suddiviso in due fasi, una di pre compilazione e poi una di invio effettivo della domanda.

  • Pre-apertura del Portale (21-27 ottobre)
  • Apertura del Portale per la sottomissione delle domande (dal 28 ottobre)