Simest 2022: contributi a f. perduto per le PMI colpite dalla crisi Ucraina

A causa della guerra tra Mosca e Kiev si è registrato un massiccio calo dell’export verso Russia, Ucraina e Bielorussia. Per porre rimedio a questo problema, la Camera ha approvato il dl 14-2022, che prevede la riattivazione della linea patrimonializzazione del Fondo 394 di Simest.

BENEFICIARI
Possono accedere alla misura tutte le imprese che, negli ultimi 3 bilanci depositati, hanno realizzato il 20% del fatturato aziendale totale con operazioni di esportazione diretta verso l’Ucraina, la Federazione Russa e la Bielorussia.

INTERVENTI AMMISSIBILI
La misura mira all’ottenimento di risorse finanziarie agevolate con lo scopo di rafforzare la solidità patrimoniale delle imprese esportatrici.
Per tale agevolazione non è prevista né una rendicontazione né un piano di investimenti da sostenere.

AGEVOLAZIONE
La misura prevede un contributo a fondo perduto del 40%
Inoltre è prevista la sospensione per un anno della restituzione dei finanziamenti Simest già ottenuti.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Una volta ottenuto il via libera da parte del Senato, le misure entreranno ufficialmente in vigore e si applicheranno fino al 31 dicembre 2022.