Nella legge di Bilancio per il 2021 è stato potenziato il credito d’imposta formazione 4.0 ampliando le spese ammissibili all’agevolazione da parte delle imprese che investono nella formazione del personale legate alla Transizione 4.0, anche derivanti da investimenti in macchinari 4.0. (ex iper-ammortamento)

COSA FINANZIA IL BONUS FORMAZIONE 4.0

Tra i costi ammissibili sono incluse le spese dirette con aliquote differenziate comprese tra il 30% e il 50% a seconda delle dimensioni aziendali:

  • spese del personale partecipante alla formazione;
  • spese del personale relativo ai formatori (se personale interno).

NOVITÀ 2021 (con retroattività nel 2020):

  • 100% dei costi e servizi di consulenza connessi al progetto ( i costi Robinson per la gestione della pratica);
  • spese generali indirette ( costi formatore esterno o costi di amministrazione).

COME SI USUFRUISCE DELL’INCENTIVO

Il credito d’imposta andrà indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in cui sono state sostenute le spese, e in quelle relative ai periodi d’imposta successivi, fino a quando se ne conclude l’utilizzo.

Scopri tutti i dettagli del Credito d’Imposta Formazione 4.0