Sistemi di politiche attive per l’occupazione (Italia)

Il decreto Rilancio è stato finanziato per un totale di 730 milioni di euro il bando ANPAL per l’accesso al Fondo nuove competenze.

ATTIVITÀ AMMISIBILI

Il Fondo nuove competenze è aperto alle imprese con CCNL sottoscritti a livello aziendale o territoriale da associazioni di categoria e sindacati e riguarda i lavoratori dipendenti o in somministrazione per i quali è ridotto l’orario di lavoro a fronte della partecipazione a percorsi di sviluppo delle competenze, previsti dall’accordo collettivo.

Gli accordi, inoltre, devono individuare i fabbisogni del datore di lavoro in termini di nuove o maggiori competenze, collegate all’introduzione di innovazioni organizzative, tecnologiche, di prodotto, di processo o servizi, o fare riferimento allo sviluppo di competenze finalizzate ad incrementare l’occupabilità del lavoratore, anche al fine di promuovere processi di mobilità o ricollocazione in altre realtà lavorative.

AGEVOLAZIONE

L’FNC copre gli oneri relativi alle ore di formazione, comprensivi dei relativi contributi previdenziali e assistenziali e, grazie alle modifiche introdotte dal decreto Agosto, può essere utilizzato anche per favorire la realizzazione di percorsi di ricollocazione dei lavoratori.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

I datori di lavoro privati hanno tempo fino al 31 dicembre 2020 per sottoscrivere gli accordi con i sindacati per rimodulare l’orario di lavoro dei propri dipendenti e coinvolgerli in percorsi di formazione.

Le domande di contributo saranno analizzate dall’Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro in base all’ordine cronologico di arrivo.

SCARICA IL BANDO